Cartoline d'epoca: una missione per l'associazione associazione des Cartophiles de Monaco

occelli.jpg

Il 22 febbraio del 2013, AMP MONACO iniziava la sua avventura sul web ideando un piano editoriale del tutto inedito che metteva in luce notizie ma anche comunicati stampa ed infomazioni dell'utimo minuto. Dal 2016, dopo anni di lavoro nel settore della comunicazione e dei nuovi media, AMP MONACO è diventato autore anche di QE-MAGAZINE.COM, periodico digitale accessibile gratuitamente cliccando su www.qe-magazine.com - e che vi invitiamo a sfogliare con noi.  Ma partiamo dall'inizio...

AMP MONACO, fin dagli esordi de sito, ha sempre vouto dare evidenza alle testimonianze del Principato di Monaco di un tempo e, per farlo, di comune accordo con il collezionista Jean Paul Bascoul, AMP Monaco ha dato vita alla rubrica dal titolo C'era una volta il Principato di Monaco.Iniziava così la pubblicazione giornaliera di una selezione di cartoline ed immagini pubblicate nel suo blog, rendendo pubblico una passione poco nota agli internauti. Iniziava così la pubblicazione giornaliera di una selezione di cartoline ed immagini pubblicate nel suo blog, rendendo pubblico una passione poco nota agli internauti.Qualche tempo dopo, anche il Centre de Presse monegasco, trovando la nostra idea interessante, fece la stessa cosa sul suo sito, contribuendo ad infoltire il numero dei fun di Bascoul che amano ricordare il Principato di un tempo, quello che sta scomparendo ma che resta indelebile nei pensieri di chi lo ha vissuto da protagonista gli anni d'oro di Monte-Carlo. Oggi, 1 settembre 2017, consapevoli che condividere immagini, cartoline e documentazione è diventata una moda comune anche sui 'social' abbiamo deciso di congedare il nostro Bascoul che ha trovato altri modi e persone per diffondere le informazioni fornite dal suo blog, mentre diamo il benvenuto all'associazione 'des Cartophiles de Monaco' diretta da Patrick Occelli. Cliccando sul sito dell'associazione, attiva dal 1979, con bollettini bimestrali e riunioni a cui partecipano veri appassionati e collezionisti monegaschi. Chissà se, grazie al nostro aiuto, riusciremo ad arricchire le file dei soci e volontari che tanto hanno ancora da raccontare...