Emergenza immigrati: alla frontiera di Ventimiglia bloccati centinaia di irregolari

clandestini in frontiera.jpg

Sono accampati da qualche giorno, proprio a ridosso delle frontiere francesi di Ventimiglia, alcune centinaia di immigrati irregolari che dall' Italia stanno cercando di raggiungere la vicina Francia per proseguire il loro viaggio della speranza

Braccio di ferro tra le autorità italiane e francesi per l'empasse burocratico che sta di fatto impedendo, secondo l'accordo di Chambery firmato tra i due Stati, l'attraversamento delle frontiere di persone non dotate di un documento d'identità valido. In realtà quanto sta accadendo è lo specchio di una leggerezza non solo italiana ma che colpisce in questo momento anche quei clandestini sbarcati da mesi dall'Africa a cui l'Italia, in deroga al  trattato di Dublino, ha permesso di circolare in tutto il territorio nazionale anziché trattenerli nei centri di accoglienza attrezzati. L'incapacità di gestire l'emergenza da parte delle autorità italiane è evidente: persone accampate soprattutto nelle hall delle stazioni ferroviare e alle frontiere non sono altro che la conseguenza logica di una leggerezza che costa molto, sia in termini umani che di gestione.

A soccorrere materialmente qualcuno di questi individui che hanno scelto la protesta passiva in attesa di una qualche azione concreta da parte degli organi competenti italiani, ci hanno pensato i volontari dell'associazione LES ANGES GARDIENS DE MONACO che, lo scorso  week-end, hanno cercato di foraggiarli nonostante una certa diffidenza nei confronti di chi li avvicinasse senza telecamera...