Gran successo per l'International Catholic Film Festival

liana festival.jpeg

La manifestazione, ideata dalla storica, regista e produttrice Liana Marabini, italiana residente a Monaco, si è conclusa lo scorso il 5 luglio, nel Cortile Ottagono dei Musei Vaticani, con la consueta cerimonia di premiazione.

Sicuramente non è stato facile selezionare i vincitori di questa terza edizione del Festival Mirabile Dictu – International Catholic Film Festival, manifestazione nata con l'intento di dare spazio e visibilità internazionale a quei produttori e registi di film che, attraverso documentari, docu-fiction, serie tv, cortometraggi e programmi, cercano di  promuovere sani ed autentici valori morali universali.

Ma per Liana Marabini, ideatrice del Festival, affiancata da prestigiosi giurati presieduti dall'attore italiano Remo Girone - anche lui residente a Monaco, ndr - la scelta è stata fatta e comunicata durante la serata di gala, organizzata a Roma nei cortili Ottagono dei Musei Vaticani, che ha visto come ospite, tra tante personalità, anche il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontifico Consiglio della Cultura, il cui dicastero ha accordato a Mirabile Dictu il suo alto patronato.

Ecco, in ordine, i vincitori.

Miglior Film:

- Churchmen (Francia) di Rodolphe Tissot / Zadig Productions

Miglior attore protagonista:

- Andy Garcia (For Greater Glory, The True Story of Cristiada – Messico/USA)

Miglior regista:

- Immacolata Hoces (A Song)

Miglior cortometraggio:

- On the Road to Tel Aviv (Israel) di Ken Shalem

Miglior documentario:

- Cercando le 7 chiavi di Antonio Gaudí (Italia) di Massimiliano Manservigi

Ad aggiudicarsi il premio speciale della Capax Dei Foundation l'opera prima al film "Hay mucha gente buena" (Spagna) di Antonio Cuadri, mentre il premio speciale della Giuria giovane è stato assegnato a "The War of the Vandée" (USA) di Jim Morlino / Navis Pictures.

Infine il Premio alla Carriera è stato assegnato all’attore e cineasta francese Robert Hossein,  noto per aver condiviso la sua lunga esperienza cinematografica con personaggi del calibro di Federico Fellini, ed attori come Alberto Sordi, Marcello Mastroianni e Sophia Loren, tanto per citarne qualcuno.

Ed ora, per la Marabini, è tempo di voltar pagina per dedicarsi, tra le tante attività, alla scrittura del suo prossimo nuovo film, dedicato alla Battaglia di Lepanto, il cui set sarà composto anche dai giovani di fede cattolica che hanno depositato il loro CV durante il Festival Mirabile Dictu.