Il Principato di Monaco diventa bio con il festival biologico di Paolo Sari

affichepaolosari2016.jpg

Dal 12 e fino al 16 ottobre il Principato di Monaco accoglie il primo Festival Biologico organizzato dall' associazione Bio Chef Global Spirit. Cinque giorni dedicati a manifestazioni nella quali la gastronomia, l’ecologia, la salute, la gioventù e lo sport, ed un progetto di beneficenza saranno i protagonisti assoluti sul porto di Monaco. E sabato, di fronte al Tunnel Riva, degustazioni con chef d'eccezione che, a bordo dei mitici Riva, cucineranno gli ortaggi coltivati grazie al sistema Moses.Bio® 

Inserito nel percorso della "Route du Goût", Paolo Sari, unico chef stellato e certificato biologico al mondo, ha fatto appello al suo savoir faire per trasformare Monaco nella capitale del biologico ideando il primo Festival Biologico, allestito sul Quai Antoine 1er., nonostante il tempo non clemente di questi giorni. Aperto a tutti, gratuitamente, per questa occasione sono accolti numerosi promotori mondiali del settore biologico ed ecologico, nonché le principali Istituzioni del Principato con un programma che prevede attività educative, concorsi sulle invenzioni ecologiche e molto altro ancora. Cotè mondano, prevista inoltra una parata di 10 imbarcazioni Riva con a bordo 10 Chefs stellati e, parallelamente, la presentazione, in anteprima mondiale di un paio di progetti innovativi : la cucina solare e Moses.Bio® (Orto biologico galleggiante a energia pulita) e e Orto® (Orto biologico). Il Festival permetterà inoltre di devolvere i fondi raccolti per costruire una scuola alberghiera biologica a Ambavanankarana in Madagascar e garantire per la prima volta l'istruzione superiore e la formazione a giovani malgasci diseredati.  Per avere maggiori informazioni ed il programm dettagliato dell'evento cliccare su www.route-du-gout.com