AMP (Actualité Media Presse) Principauté de Monaco, TVA FR 30000070622

Grace Kelly: quando commemorare vale quanto celebrare

 Illust_55.jpg

Per il Principato di Monaco e per la famiglia Grimaldi, oggi è la ricorrenza di una triste data, legata ad un importante perdita, un lutto che arrivò in maniera drammatica e inaspettata ben 30 anni fa, il 14 settembre 1983: la morte, causata da un incidente stradale, della Principessa Grace di Monaco.

Se ai tempi la vicenda venne giustamente seguita con grande attenzione dai media e le televisioni di tutto il mondo, con il trascorrere degli anni, credo debba essere il silenzio ad avvolgere la famiglia, per una sorta di rispetto dovuto, per il dolore, la memoria e la privacy della famiglia e dei parenti coinvolti. Purtroppo però, come accade in molte parti del mondo, c'è anche chi non aspetta altra occasione per sfruttare il momento per scriverci su l'ennesimo libro, cercare nuovi scoop e rivelare segreti mai esistiti, tutto per vendere o sbancare il botteghino.

Quando poi si cerca una nuova ondata mediatica grazie all'immagine di una donna come è stata Grace Kelly, e farne un evento da 'festeggiare' a suon di cocktail, galà e cene lussuose, la domande sorge spontanea: ma dov'è la dignità ed il rispetto? Il caso di cui scrivo si riferisce a chi, con il pretesto che si possa celebrare, anziché commemorare, la figura della Principessa Grace vista e analizzata sotto diversi profili e punti di vista, ne sfrutta l'effetto emotivo e la buona fede di chi ha dato il patrocinio organizzando festeggiamenti, esposizioni fotografiche e proiezioni di film che mostrano la musa e protagonista di Alfred Hitchcock brillare in tutto il suo spendore. E questo grazie all'eco dei media che, senza far troppo attenzione, pur di vedere in bella vista il loro banner in un sito web multilingue, decidono di scriverne pur senza conoscerne veramente lo scopo ed i contenuti dell'evento, appreso a suon di numerosi ed insistenti comunicati stampa. Così, come per magia, quasi nessuno si è accorto che trascorrere tre giorni a Monaco per un viaggio reale può costare ben 100.000 euro per due persone. Una ottima operazione di markting se non fosse che si sta approfittando del ricordo di una favola: un atto completamente insano oltre che oltraggioso. Tanto più che le date di queste celebrazioni partono proprio dal 14 al 16 settembre prossimo, e vedono all'azione una non ben identificata organizzazione/società/istituto (???) dove si mescolano entità extra monegasche e personaggi di sconosciuta provenienza che, facendo leva sull'onda della notorietà, di una bella foto e del glamour del Principato, porteranno in cassa, se funziona, un business a molti zeri.

Beh, se ci riusciranno non sarà grazie a me e non perché credo di essere più sana o attenta dei miei colleghi. Semplicemente, quando riconosco che si sono superate le barriere del vivere civile, senza dovermi sostituire a chi o che cosa, ho tutto il diritto di prendere le distanze ed alzare il dito per chiedere, come si faceva una volta a scuola: ma commemorare e celebrare non sono due situazioni completamente diverse ed opposte tra loro?

Twitter News

AMP Monaco 🇲🇨 sundaydetails During the last years Monaco looks forward to establish stronger international relationships. After… https://t.co/U5hwtoV5kn
Domenica, 14 Aprile 2019 08:23
AMP Monaco 🇲🇨 sundaydetails During the last years Monaco looks forward to establish stronger international relationships. After… https://t.co/hrVVnCJYiO
Domenica, 14 Aprile 2019 08:20
AMP Monaco 🇲🇨 sundaydetails During the last years Monaco looks forward to establish stronger international relationships. After… https://t.co/NeXsq4nams
Domenica, 14 Aprile 2019 08:15
AMP Monaco 🇲🇨 RT @mariabolognamc: rolexmontecarlomasters Primo giorno al montecarlocountryclub Tra sprazzi di sole e nuvole passeggere ha inizio il tor…
Sabato, 13 Aprile 2019 20:43

 

Programme manifestations

Voici le communiqué du programme des manifestations à Monaco du mois de Avril 2019

Accès Professionnel

fishowweb1.jpg

FISHOW, la candid camera del Principato di Monaco